Forum dei "Monti Ernici"

 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
www.montiernici.it



"Carc"...

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Chi ricorda?
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Amilcare
Aquila Reale
Aquila Reale


Registrato: 12/11/06 12:26
Messaggi: 771

MessaggioInviato: Gio Dic 01, 2016 5:30 pm    Oggetto: "Carc"... Condividi su Facebook Rispondi citando

Un termine ormai in disuso da tempo, riaffiorato per caso nel ricordare le gite in campagna dai parenti di mamma (ero caduto e mi ero sbucciato le ginocchia '(Jnocchira) E la vecchia prozia Teresina: Carc a ti ca n'arrecui puteva capità.
Elvira, invece lo ricorda dalla nonna originaria di Sant'Emidio: "Sì ieva carc a pedi"

Amilcare


L'ultima modifica di Amilcare il Gio Mar 30, 2017 5:58 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Francesco
Site Admin
Site Admin


Registrato: 27/03/06 18:51
Messaggi: 5826
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Ven Dic 02, 2016 7:31 pm    Oggetto: "Carc" termine dialettale alatrense Condividi su Facebook Rispondi citando

Io lo so, me lo ha detto mamma!! Laughing Laughing Laughing
_________________
"Quando un ago di pino cade nella foresta, l'aquila lo vede, il cervo lo sente e l'orso lo annusa"
Antico detto Pellerossa
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Francesco
Site Admin
Site Admin


Registrato: 27/03/06 18:51
Messaggi: 5826
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Lun Dic 12, 2016 6:05 pm    Oggetto: ' carc ' espressione dialettale alatrense Condividi su Facebook Rispondi citando

Nessuno si azzarda?! Shocked
_________________
"Quando un ago di pino cade nella foresta, l'aquila lo vede, il cervo lo sente e l'orso lo annusa"
Antico detto Pellerossa
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Amilcare
Aquila Reale
Aquila Reale


Registrato: 12/11/06 12:26
Messaggi: 771

MessaggioInviato: Lun Mar 27, 2017 5:42 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

CARC = Soltanto

E ci sono suoni senza senso svaniti coi volti antichi.
Ed erano parole.

Amilcare
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Francesco
Site Admin
Site Admin


Registrato: 27/03/06 18:51
Messaggi: 5826
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Mar Mar 28, 2017 7:01 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Very Happy Very Happy Very Happy

E quel :"n'arrecui" ?
Immagino : "non riposi, non ti fermi un attimo", giusto?

Saluti,
Francesco

_________________
"Quando un ago di pino cade nella foresta, l'aquila lo vede, il cervo lo sente e l'orso lo annusa"
Antico detto Pellerossa
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Caterina
Aquila Reale
Aquila Reale


Registrato: 19/08/06 18:13
Messaggi: 515
Residenza: veroli

MessaggioInviato: Mer Mar 29, 2017 7:19 am    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Amilcare ha scritto:
CARC = Soltanto

E ci sono suoni senza senso svaniti coi volti antichi.
Ed erano parole.

Amilcare


Eh già Amilcare,
Anche io ricordo vagamente qualche termine così...

"Apò " e "i-ttòcca" mi vengono in mente ... Il primo qualcuno ancora lo usa, il secondo era molto usato dalla zia di mio padre...
Sapreste ndovinarne il significato?

"Prima s'è magnato no canistro de cerase, apò jeva chiagnenne pe gli doluri"

"Mo chiappa sso manecuto e portatello. I-ttòcca"

_________________
kate

"Sulle montagne sentiamo la gioia di vivere,
la commozione di sentirsi buoni e
il sollievo di dimenticare le cose terrene;
tutto questo perche' siamo piu' vicini al cielo"


Emilio Comici - 1901-1940
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Amilcare
Aquila Reale
Aquila Reale


Registrato: 12/11/06 12:26
Messaggi: 771

MessaggioInviato: Mer Mar 29, 2017 9:37 am    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

TOCCA-TO
...e suoni richiamano altri suoni e vecchi volti riappaiono: uno sguardo, un gesto, un muover di labbra appena, un ordine, un invito, una promessa:
Y TOCCA KA APO'...

Amilcare
Top
Profilo Invia messaggio privato  
britanno
Grande amico della montagna
Grande amico della montagna


Registrato: 31/05/14 18:56
Messaggi: 64
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Ven Mar 31, 2017 11:34 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

anche un: " I bìa!" non ci sta male.....
perchè..."sulutrenn" come lo vedete?.... "n'n gli vìdi, sembra Duunizzi! I m'be s'e jeva sulutrenn' n'tera!

saluti al forum
PS. per Amilcare: ho sempre sentito parlare di un certo: "Duunizzi". sai qualcosa di questo personaggio che ha avuto l'onore di essere citato in un detto?
Come del resto "Pascuccia Pazza" o "Màretta"
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Amilcare
Aquila Reale
Aquila Reale


Registrato: 12/11/06 12:26
Messaggi: 771

MessaggioInviato: Dom Apr 02, 2017 6:09 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

J bia; i tocca; tocca-to.

Sull'trà= Rotolarsi per terra. Tipico degli animali per liberarsi del prurito.

Da "Alatri e il suo vernacolo":
Chi sa che tè chigli asini! Da stad'man s' stà a sulltrà . Pass'ci zic' la brusca.

Diunizzi. Di Dionisio ho un vago ricordo, ma ricordo perfettamente il detto perché ce lo appioppava mia madre quando stavamo in disordine o ci vestivamo in modo non adatto.
Da quello che ricordo era un tipo sporco e trasandato che ogni tanto si incontrava per le strade di Alatri, spesso attorniato dai suoi figli e raramente con la moglie.
Abitava in una di quelle casette da favola che non esistono più e che facevano sfondo a porta San Francesco, raccolte tra due cipressi e i mandorli che a primavera sembrava volessero abbracciarle.
Questo la so perché queste casette mi affascinavano tanto che una volta, al primo fiorire dei mandorli le raggiunsi e proprio nello spazio tra le due casette, lo incontrai.
Forse era uno di quei braccianti agricoli che offrivano la loro opera ai vignaioli dei Castelli romani e me lo fa pensare il seguente episodio:
Mi trovavo allora nel Collegio delle Scuole Pie a Frascati e facevo parte del coro.
Ricordo perfettamente che una volta mentre il coro era impegnato per una cerimonia della Pasqua, si udì in cattedrale come un mormorio che avanzava ed ecco Dionisio che con tutta la famiglia, attraversa il corridoio tra le due file di panche e arrivato al limite del sagrato si inginocchia con tutta la sua famiglia sullo scalino che regge la balaustra e, con tutta la sua famiglia, si segna ad alta voce.
Diunizzi! Sporco e trasandato con tutta la sua famiglia, nella cattedrale di Frascati come se fosse solo! Solo con la sua famiglia e la sua fede.
Dionisio è passato come passano tutte le cose, perfino le casette che facevano sfondo a Porta San Francesco e non ci sono più, inghiottite da un anonimo palazzo insieme ai due cipressi e ai mandorli che al primo fiorire le abbracciavano.

Amilcare
Top
Profilo Invia messaggio privato  
britanno
Grande amico della montagna
Grande amico della montagna


Registrato: 31/05/14 18:56
Messaggi: 64
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Dom Apr 02, 2017 10:39 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Grande Amilcare! Finalmente per me ha un "volto" Diunizzi (erroneamente da me scritto, ma nel parlato ho sempre sentito cosi).
E di Marètta? È sicuramente più recente, io la ricordo ai giardinetti di Porta S.Pietro.
E Pascuccia Pazza? Anche questa sempre per sentito dire:
"Ndo vai girenn pu tutti sti curagli! M'e simbri Pascuccia Pazza!"
Grazie ancora....
Saluti Armando
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Francesco
Site Admin
Site Admin


Registrato: 27/03/06 18:51
Messaggi: 5826
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Mar Apr 04, 2017 4:25 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Ahhhhhh... che bello leggere queste cose.... Shocked Very Happy

Grazie a tutti! Wink

Saluti,
Francesco

_________________
"Quando un ago di pino cade nella foresta, l'aquila lo vede, il cervo lo sente e l'orso lo annusa"
Antico detto Pellerossa
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Amilcare
Aquila Reale
Aquila Reale


Registrato: 12/11/06 12:26
Messaggi: 771

MessaggioInviato: Lun Nov 02, 2020 6:49 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Mi è capitato di rileggere della richiesta di Britanno su Diunizi, Maretta e Pascuccia Pazza e la mia risposta per quanto riguarda Diunizi. Ho visto che mancano le risposte per le altre due e cerco di rimediare; per una sola, però, perché di Maretta non so niente di niente.
Pascuccia Pazza, era alta, vestita sempre all'antica, incedeva, per le vie di Alatri, come una matrona che ostentava i suoi gioielli; così la ricordo e si diceva fosse una strega che, di notte, pescava anelli nella fontana al Prato delle Monache, quella che non c'è più.
Spesso era attorniata da bambini che la burlavano, ma che le bambine la guardano ammirate e che qualcuna le chiedeva di pescarle un anello.
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Chi ricorda? Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it