Forum dei "Monti Ernici"

 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
www.montiernici.it



Lago di Canterno oggi
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 20, 21, 22, 23, 24  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Francesco
Site Admin
Site Admin


Registrato: 27/03/06 18:51
Messaggi: 6404
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Gio Feb 25, 2021 6:58 pm    Oggetto: Livello canterno 25 febbraio 2021 Condividi su Facebook Rispondi citando

546,1 m., Bruno, il livello del bacino idrico di Canterno rilevato oggi...

Ben al di sotto, quindi, della quota sotto la quale l'E.N.E.L. dovrebbe interrompere il prelievo idrico Confused ...

Mah....

Per niente fiduciosi saluti...
Francesco



livello canterno 546_10_5W8A0968.jpg
 Description:
 Filesize:  385.94 KB
 Viewed:  5478 Time(s)

livello canterno 546_10_5W8A0968.jpg



_________________
"Quando un ago di pino cade nella foresta, l'aquila lo vede, il cervo lo sente e l'orso lo annusa"
Antico detto Pellerossa
Top
Profilo Invia messaggio privato  
incas
Grande amico della montagna
Grande amico della montagna


Registrato: 25/05/17 17:08
Messaggi: 65

MessaggioInviato: Gio Mar 04, 2021 7:28 pm    Oggetto: Re: Livello canterno 25 febbraio 2021 Condividi su Facebook Rispondi citando

Francesco ha scritto:
546,1 m., Bruno, il livello del bacino idrico di Canterno rilevato oggi...

Ben al di sotto, quindi, della quota sotto la quale l'E.N.E.L. dovrebbe interrompere il prelievo idrico Confused ...

Mah....

Per niente fiduciosi saluti...
Francesco


Ciao Francesco..... è il destino, non possiamo incontrarci. Io ho fatto questa foto il 23 di febbraio e vedere la tua, in certo qual modo mi conforta; sembrerebbe stabile in quei due giorni. Ad ogni modo ho scritto all'Enel per sensibilizzarla. Ti allego la foto del 23 febbraio 2021



DSC_6753m.jpg
 Description:
 Filesize:  929.74 KB
 Viewed:  5430 Time(s)

DSC_6753m.jpg


Top
Profilo Invia messaggio privato  
incas
Grande amico della montagna
Grande amico della montagna


Registrato: 25/05/17 17:08
Messaggi: 65

MessaggioInviato: Gio Mar 04, 2021 7:35 pm    Oggetto: Biodiversità Lago di Canterno Condividi su Facebook Rispondi citando

Ciao Francesco, innanzitutto grazie per avermi permesso di usare le foto che sono presenti nel Forum per realizzare una piccola presentazione di cui allego il Link https://fareverdefiuggi.wixsite.com/ilmiosito/post/la-biodiversita-del-lago-di-canterno
Ho inoltre espresso qualche mio pensiero e riscritto un pò la storia del Lago per cercare di sensibilizzare chi ama la Natura e soprattutto, chi pagato per TUTELARLA.
Sicuramente sarà un buco nell'acqua, ma le passioni non possono e non devono essere messe da parte solo perchè chi dovrebbe, IGNORA.

Buona serata, ed ancora grazie.
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Francesco
Site Admin
Site Admin


Registrato: 27/03/06 18:51
Messaggi: 6404
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Ven Mar 05, 2021 5:41 pm    Oggetto: Re: Livello canterno 25 febbraio 2021 Condividi su Facebook Rispondi citando

incas ha scritto:
Francesco ha scritto:
546,1 m., Bruno, il livello del bacino idrico di Canterno rilevato oggi...

Ben al di sotto, quindi, della quota sotto la quale l'E.N.E.L. dovrebbe interrompere il prelievo idrico Confused ...

Mah....

Per niente fiduciosi saluti...
Francesco


Ciao Francesco..... è il destino, non possiamo incontrarci. Io ho fatto questa foto il 23 di febbraio e vedere la tua, in certo qual modo mi conforta; sembrerebbe stabile in quei due giorni. Ad ogni modo ho scritto all'Enel per sensibilizzarla. Ti allego la foto del 23 febbraio 2021

Caspita Bruno! Sembra proprio che... Dio non voglia! Wink

Beh, effettivamente, la quota dell'acqua, sebbene a distanza di soli due giorni, è pressappoco la stessa!
Speriamo... ma hai fatto benissimo a ricordare all'Enel gli impegni presi...
Noi, per conto nostro, continueremo con le rilevazioni...

incas ha scritto:
Ciao Francesco, innanzitutto grazie per avermi permesso di usare le foto che sono presenti nel Forum per realizzare una piccola presentazione di cui allego il Link https://fareverdefiuggi.wixsite.com/ilmiosito/post/la-biodiversita-del-lago-di-canterno
Ho inoltre espresso qualche mio pensiero e riscritto un pò la storia del Lago per cercare di sensibilizzare chi ama la Natura e soprattutto, chi pagato per TUTELARLA.....

Gran bel lavoro, Bruno! Ben fatto Very Happy

Saluti
Francesco

_________________
"Quando un ago di pino cade nella foresta, l'aquila lo vede, il cervo lo sente e l'orso lo annusa"
Antico detto Pellerossa
Top
Profilo Invia messaggio privato  
gianni1
Grande amico della montagna
Grande amico della montagna


Registrato: 10/09/13 10:20
Messaggi: 73

MessaggioInviato: Ven Apr 01, 2022 8:53 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

https://www.linchiestaquotidiano.it/news/2022/03/28/lago-di-canterno-fare-verde-frosinone-contro-i-metodi-reali/46515

Buonasera a tutti, non c'è' pace per Canterno .....sono stato a verificare quanto scritto nell'articolo e purtroppo c hanno ragione l'ennesima cattedrale nel deserto a distruggere quello che la natura ha creato con migliaia di anni....sperpero assoluto di soldi che non porteranno nulla.quando era meglio investire questi soldi per risolvere il problema fogne di Fiuggi????Forse si sarebbe "magnato"poco........MALEDETTI!!!!!
Gianni
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Francesco
Site Admin
Site Admin


Registrato: 27/03/06 18:51
Messaggi: 6404
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Dom Apr 03, 2022 10:24 am    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Ciao Gianni

Si, purtroppo siamo di fronte all'ennesimo scempio perpetrato ai danni del bacino idrico di Canterno.. eh si, perchè è sempre più di una mera diga funzionale alla procuzione di corrente elettrica, di un bacino, appunto, di quello che parliamo e non di una sedicente riserva naturale!

Non mi risulta, infatti, che abbiano realizzato progetti propri di una riserva, anzi... piste ciclabili, parchi giochi, gare di pesca... insomma, benvenuti a Canternolandia!!!

Di tale scellerato progetto ne ho preso visione diretta già il 13 marzo scorso, quando scattai le foto che seguono...

A proposito, Gianni: per facilità di lettura e per evitare che in futuro la pagina del quotidiano non sia più disponibile, riporto l'articolo che hai condiviso.

Sempre più tristi saluti..
Francesco



pagina inchiesta.jpg
 Description:
 Filesize:  471.83 KB
 Viewed:  4814 Time(s)

pagina inchiesta.jpg



IMG_5546 R.jpg
 Description:
 Filesize:  389.25 KB
 Viewed:  4814 Time(s)

IMG_5546 R.jpg



IMG_5550 R.jpg
 Description:
 Filesize:  584.53 KB
 Viewed:  4814 Time(s)

IMG_5550 R.jpg



IMG_5547 R.jpg
 Description:
 Filesize:  627.7 KB
 Viewed:  4814 Time(s)

IMG_5547 R.jpg



_________________
"Quando un ago di pino cade nella foresta, l'aquila lo vede, il cervo lo sente e l'orso lo annusa"
Antico detto Pellerossa
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Francesco
Site Admin
Site Admin


Registrato: 27/03/06 18:51
Messaggi: 6404
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Lun Apr 11, 2022 7:25 pm    Oggetto: scempio Canterno Condividi su Facebook Rispondi citando

Lo scempio in tre foto di ieri...
Lo sbanco di terreno per il tracciato della "pista"è ormai completo...

Per quanto mi riguarda, e per quel pochissimo che conta, da ora il poi, quando dovrò riferirmi al toponimo utilizzerò "bacino artificiale canterno" o forse "parco diventimenti canterno" perchè è di questi che si tratta, in tutta la loro impietosa evidenza... alla faccia della definizione sul cartello della prima foto...

Tristi saluti...
Francesco



IMG_5614.jpg
 Description:
 Filesize:  442.91 KB
 Viewed:  4728 Time(s)

IMG_5614.jpg



IMG_5613.jpg
 Description:
 Filesize:  528.92 KB
 Viewed:  4728 Time(s)

IMG_5613.jpg



IMG_5615.jpg
 Description:
 Filesize:  405.05 KB
 Viewed:  4728 Time(s)

IMG_5615.jpg



_________________
"Quando un ago di pino cade nella foresta, l'aquila lo vede, il cervo lo sente e l'orso lo annusa"
Antico detto Pellerossa
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Amilcare
Aquila Reale
Aquila Reale


Registrato: 12/11/06 12:26
Messaggi: 818

MessaggioInviato: Gio Mag 26, 2022 6:14 pm    Oggetto: pista ciclabile Condividi su Facebook Rispondi citando

Ho l'impressione che anche questa volta si stiano facendo le cose non per portare a temine un progetto, ma soltanto per poter fruire di una somma e gestirla (Vedi "Il Cammino di San Benedetto" nei pressi della Badia di Alartri). Se così non fosse e se veramente stessero a cuore la pista ciclabile e la valorizzazione dell'ambiente, la ruspa avebbe semplicemente percorso la strada già esistente, rimosso eventuali ostacoli, causarti sopratutto da piccole frane a monte o dal crollo di parti di macere che delimitano la vecchia strada, a monte e a valle.
Non solo: da una foto, quella che mi ha dato lo spunto per la presente, è evidente che la ruspa ha addirittura abbassato il piano di calpestio antico, scalzando, in questo caso, le basi della macera a monte, e nessuna foto mostra la situazione delle macere che dove necessario contenevano la strada a valle: Cosa che fa leggittimamente pensare che queste siano state distrutte.
Quanto sopra a proposito della pista ciclabile.
Per quanto riguarda la salvaguardia e la valorizzazione dell'ambienrte storico-ambientale. è gravisiimo il fatto che la paventata distruzione delle macere a valle avrebbe interessato tratti originali che, in alcuni punti erano costruiti con megaliti, privando lo studioso di una precisa testimoniaqnza del manufatto e l'utente della consapevolezza di percorrere un cammino forse millenario.

Amilcare .
Top
Profilo Invia messaggio privato  
reting
Amico della Montagna
Amico della Montagna


Registrato: 26/05/22 13:16
Messaggi: 16
Residenza: Colleferro

MessaggioInviato: Gio Mag 26, 2022 10:00 pm    Oggetto: Alcune questioni Condividi su Facebook Rispondi citando

Salve a tutti. Sono un pensionato (finalmente!) che nella sua vita lavorativa si è sempre occupato di acqua nelle sue più varie forme. Per mantenere in allenamento i miei (residui) neuroni mi sto interessando del fiume Sacco e del suo più importante affluente, il fiume Cosa: così ho trovato il vostro forum. Senza farla troppo lunga e a mente del vecchio adagio "Il diavolo si nasconde nei dettagli", vengo al sodo (chiedendo scusa per la lunghezza del messaggio):
1) Il bacino endoreico - Anch'io sono d'accordo con DaniloPace76 (mi pare) e con le cose scritte da "Il Guitto" (mi pare) e con la ricostruzione storica dell'autore di cui non ricordo il nome. E' un punto fermo da cui partire nella lunga marcia verso la tutela di Canterno (del Cosa e del Sacco) perché certe cose se le sognano in molti paesi del Nord Europa ... e perché credo nella biodiversità (e nella biocomplessità) che è l'unica arma che abbiamo per ritardare l'inesorabile processo di aumento dell'entropia.
2) La torretta - Debbo premettere una questione. A differenza degli invasi asserviti ad altri usi, in quelli per la produzione di forza motrice (come si diceva un secolo fa) il gestore non avrebbe grande interesse a salvaguardare il volume al di sotto della quota di minima regolazione (perché nei bacini artificiali l'oscillazione è molto limitata rispetto all'altezza della diga in quanto serve un grande salto ma contenuto e non tutto il volume, come dire che sotto il volume oscillante ci potrebbe essere un solettone in cls!) se non fosse un obbligo di legge per la presenza dello scarico di fondo. Soprattutto per Canterno (il cui "scarico di fondo" era stato creato da madre natura) al gestore sarebbe bastato uno scarico poco al di sotto della minima regolazione (537.00 ?) intervenendo con sfangamenti quando il livello dell'interrimento avesse raggiunto quote preoccupanti. Mi chiedo, ma quanta portata solida veicola il Diluvio, soprattutto oggi che recapita i reflui degli impianti di depurazione? Chiusa la premessa, siccome guardando le vostre foto ho avuto l'impressione che la torretta (lo sfioratore superficiale? insomma il troppo pieno) sia leggermente inclinata, mi chiedo a quale profondità poggia? e su cosa poggia? e quanto è alta? e dove scarica le acque di esubero? Se avessi voluto utilizzarla come controllo dei livelli, avrei optato per altre soluzioni più pratiche da raggiungere e manutenere. La risposta a queste domande è il secondo punto fermo e può darla solo il gestore senza trincerarsi dietro un ossequioso rispetto della legge perché Canterno è un invaso ASSOLUTAMENTE atipico.
3) Curva livelli-volumi d'invaso - Non ne ho trovato traccia in nessun sito web (ma forse non sono bravo a farlo) e non dovrebbe essere un'informazione sensibile (cioè esclusa dagli obblighi di trasparenza). Solo in possesso di questa curva è possibile avviare un bilancio idrico dell'invaso e del sistema aggregato. Chiarisco che il bilancio idrico (oggi quantitativo, qualitativo ed ecologico) è un atto amministrativo (cioè di decisione) che parte da quello tecnico che fornisce al decisore i possibili scenari di disponibilità della risorsa e dei relativi usi con la connessa probabilità di successo. E come ogni atto amministrativo esso deve essere trasparente. Se leggete il Testo Unico sulle acque e sugli impianti elettrici (del 1933) troverete sul rilascio delle concessioni di derivazione d'acqua cose molto interessanti più di quanto fa supporre l'epoca in cui fu scritto.
4) La turbina - Ho letto che si tratta di una Francis "veloce" (ho letto bene?). Prima questione, la Francis è una turbina a reazione, ovvero che per funzionare ha bisogno che lo scarico dal diffusore stia sotto battente idraulico. Ci deve essere dunque un bacino di scarico costantemente pieno che realizzi questa condizione. Onestamente mi sembra strano che la centrale "Enrico Parisi" (per come è fatta e dove è collocata) sia dotata di tale elemento strutturale che richiede opere di una certa consistenza ... me nella vita tutto è possibile e non mi meraviglio più di nulla (tranne che di mia moglie che dopo più di quarant'anni non ha perso un grammo di energia!). Seconda questione: Francis "veloce". Se ci riferiamo al "numero di giri caratteristico" (che nulla ha a che vedere con la velocità di rotazione della girante) potrebbe anche essere ma allora il salto dovrebbe essere molto più piccolo (< 100 m). Al massimo potrebbe essere una Francis "lenta" che per caratteristiche funzionali si sovrappone ad una Pelton a quattro getti. Con la differenza che quest'ultima (che è ad azione, cioè con scarico libero) è molto più flessibile alle grandi variazioni di portata senza perdere in rendimento. Per dirla tutta: e se la Società Romana Elettricità avesse montato una Francis d'occasione (non dico di seconda mano)? Se ho peccato di malizia, mi pento, mi dolgo e mi cospargo il capo di cenere ma come disse Papa Pio XI "A pensar male del prossimo si fa peccato, ma si indovina". Questo è il quarto punto fermo perché amplia lo spazio delle soluzioni ottimali.
5) Il sistema - Volenti o nolenti il fiume Cosa e il lago di Canterno sono ormai inscindibilmente legati (ma io aggiungo anche il Sacco che beneficia dello scarico della centrale). Capisco che aumentando il numero degli "attori" la questione si allarga ma preferite trovarvi di fronte un'equazione di 1° grado ad una sola incognita con la soluzione bloccata oppure ad un sistema di disequazioni in cui ogni incognita può variare all'interno di un proprio intervallo di accettabilità? Totò diceva "Ogni limite ha la sua pazienza".

Intanto l'accordo ENEL-Legambiente è un grande primo passo ... e vigilare sempre non per sfiducia ma per amore. Ma permettetemi un ultimo passaggio. Fissato un quantum di energia da produrre, un conto è turbinare tutto l'anno modulando il prelievo attraverso un sistema di controllo gestito sulla base di un monitoraggio quantitativo, qualitativo ed ecologico, un altro conto è:
- captare le acque fino a 546.5 dal 1° dicembre al 30 giugno;
- e dal 1° luglio al 30 novembre cosa succede?

Grazie per la pazienza e un caro saluto a tutti e a Cestò con il quale condivido l'iscrizione al forum "Progettodighe".
Reting
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Francesco
Site Admin
Site Admin


Registrato: 27/03/06 18:51
Messaggi: 6404
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Ven Mag 27, 2022 10:45 am    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Ciao Reting, benvenuto sul forum innanzitutto Very Happy

Grazie per il tuo contributo, ancor più apprezzabile se, come evidentemente nel tuo caso, di una persona esperta in materia.

Dunque..
Per quanto riguarda il primo punto che hai argomentato, purtroppo ed in tutta evidenza (come testimoniato sia in questo stesso lungo post che in altri) tutte le iniziative susseguitesi nel tempo sono palesemente nella direzione opposta!
Alla faccia, ripeto, della sedicente riserva naturale...

Dei punti 2, 3 e 4 ne prendo piacevolmente nota...

Sul punto 5 concordo e ci sarebbe molto da dire. Sicuramente una gestione oculata della regimentazione delle acque attenuerebbe significativamente quel "mors tua - vita mea" Fuime Cosa - bacino idrico Canterno di cui si è già parlato.
Da vedere, contestualizzando il concetto al periodo attuale, cosa accadrà nei prossimi mesi estivi visto un maggio mai così caldo torrido ed un periodo siccitoso tanto prolungato!

Grazie ancora per il tuo intervento e.. saluti a Marco (cestò).. E' un pò che non lo sento...

Saluti
Francesco

_________________
"Quando un ago di pino cade nella foresta, l'aquila lo vede, il cervo lo sente e l'orso lo annusa"
Antico detto Pellerossa
Top
Profilo Invia messaggio privato  
reting
Amico della Montagna
Amico della Montagna


Registrato: 26/05/22 13:16
Messaggi: 16
Residenza: Colleferro

MessaggioInviato: Ven Mag 27, 2022 1:29 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Caro Francesco,
io non sono un assiduo frequentatore di forum ma per quel poco che ho visto molte volte nei forum ci sono più ospiti a leggere che iscritti. Questo significa che c'è fame di informazione perché i media ufficiali quando si interessano di fatti locali danno voce ai personaggi (che sono già) di rilievo, agli omicidi, agli eventi tragici perché fanno presa. Ma non voglio fare polemica né attizzarne una.
E allora ben vengano i forum come il vostro che per una lunga serie di anni ha monitorato lo stato del lago direi quasi a 360 gradi (avrebbe dovuto farlo qualcun altro ... ma lasciamo perdere, non voglio fare polemiche).
Ti pare poco? Io dico che è tanto perché da cosa nasce cosa ed è per questo che dovete anzi dobbiamo continuare come la goccia che sotto il lago di Canterno ha costruito stalattiti e stalagmiti in chissà quale splendida grotta ...
Bando ai romanticismi (e ai reumatismi) se non vi dispiace a breve posterò un po' di foto dell'Alabro perché ormai ho in testa il fatto che Canterno, Cosa, Sacco, Alabro e questo forum sono una squadra di pallacanestro e Canterno ne è il pivot.
A presto
Reting
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Francesco
Site Admin
Site Admin


Registrato: 27/03/06 18:51
Messaggi: 6404
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Dom Mag 29, 2022 9:53 am    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

.. si Reting, è vero, ci sarebbe molto da dire ma.. soprassediamo...

Ben venga un intervento sull'Alabro, fiume che, confesso, non conosco minimamente...
Valuta tu se aprire un nuovo argomento (forse preferibile?) o preseguire su questo...

Saluti
Francesco

_________________
"Quando un ago di pino cade nella foresta, l'aquila lo vede, il cervo lo sente e l'orso lo annusa"
Antico detto Pellerossa
Top
Profilo Invia messaggio privato  
reting
Amico della Montagna
Amico della Montagna


Registrato: 26/05/22 13:16
Messaggi: 16
Residenza: Colleferro

MessaggioInviato: Dom Mag 29, 2022 9:12 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Meglio non aprire un nuovo argomento, almeno fino a quando non ci saremo tolti tutti i dubbi.
Intanto vi allego due immagini PNG. Sono due grafici, uno è relativo alle portate del fiume Cosa nei trienni idrologici 1960-1963 e 1972-1975l l'altro rappresenta i livelli del lago di Canterno monitorati da voi (per chi ha interesse posso inviare i file Excel .xlsx).
Premetto che:
- per valutare meglio le portate di un fiume è meglio riferirsi ai periodi tra le magre (che come noterete non avvengono sempre nello stesso mese);
- bisogna ricordare che nel triennio 1972-1975 ci fu la "crisi petrolifera" (si girava a targhe alterne e la televisione chiudeva prima i programmi, oltre a varie altre vicissitudini per risparmiare energia e produrne di più con meno petrolio);
- bisogna tener conto di tutti gli altri usi dell'acqua del Cosa (quelli per gli usi domestici, irrigui e industriali, che ovviamente non conosco);
- la pioggia (e, credo, anche la neve) è stata pressoché identica nei due quadrienni sia per quantità sia per andamento (nei quattro anni).

Probabilmente qualcuno di voi (o i vostri nonni, genitori e conoscenti) ricorderanno cosa è successo nei consumi d'acqua in tutto il periodo, e cioè:
- quando è entrata in funzione la centrale "Enrico Parisi" con la derivazione dal Cosa;
- quando sono stati attivati i prelievi per uso domestico (ho letto che sono serviti Guarcino, Trivigliano, Torre Cajetani, Fiuggi e Porciano che complessivamente non hanno mai superato i 15.000 abitanti);
- se c'era e c'è grande consumo per l'irrigazione (tenuto conto che nella piana dell'Alabro i contadini si servono dei canali della bonifica che ricevono lo scarico della centrale);
- quanto produceva e produce la cartiera di Guarcino (quella di Ferentino è ormai archeologia industriale).

Purtroppo il 1975 è stato l'ultimo anno di misure sul Cosa (la stazione idrometrica dell'Ufficio Compartimentale di Napoli del Servizio Idrografico e Mareografico Nazionale si trovava a circa 500 metri dal confluenza con il Sacco e le funzioni di monitoraggio sono passate operativamente alle rispettive Regioni solo dal 2002).

Di più non so (almeno per il momento).
Reting
Top
Profilo Invia messaggio privato  
reting
Amico della Montagna
Amico della Montagna


Registrato: 26/05/22 13:16
Messaggi: 16
Residenza: Colleferro

MessaggioInviato: Dom Mag 29, 2022 9:16 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Ma come si caricano i files?
Top
Profilo Invia messaggio privato  
reting
Amico della Montagna
Amico della Montagna


Registrato: 26/05/22 13:16
Messaggi: 16
Residenza: Colleferro

MessaggioInviato: Dom Mag 29, 2022 9:27 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

I livelli del lago di Canterno


g_Canterno.png
 Description:
 Filesize:  93.14 KB
 Viewed:  4430 Time(s)

g_Canterno.png


Top
Profilo Invia messaggio privato  
reting
Amico della Montagna
Amico della Montagna


Registrato: 26/05/22 13:16
Messaggi: 16
Residenza: Colleferro

MessaggioInviato: Dom Mag 29, 2022 9:29 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Le portate del Cosa


g_Cosa.png
 Description:
 Filesize:  113.98 KB
 Viewed:  4429 Time(s)

g_Cosa.png


Top
Profilo Invia messaggio privato  
Francesco
Site Admin
Site Admin


Registrato: 27/03/06 18:51
Messaggi: 6404
Residenza: Alatri

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2022 1:50 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Una miniera di interessantissime informazioni, Reting ! Shocked

Grazie di averle condivise Very Happy

Saluti
Francesco

_________________
"Quando un ago di pino cade nella foresta, l'aquila lo vede, il cervo lo sente e l'orso lo annusa"
Antico detto Pellerossa
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Amilcare
Aquila Reale
Aquila Reale


Registrato: 12/11/06 12:26
Messaggi: 818

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2022 7:01 pm    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Ho letto e guardato quanto pubblicato sul fiume Cosa e c'è da piangere:
Sabato, a Filette, mi sono affacciato ed ho cercato il fiume e su quello che è rimasto del greto ho visto solo sassi ed erbe secche.
Ed era maggio, Maggio giù alle "Comune" (Alatri) degli nni '50, la nostra spiaggia. Ed ancora, anni '60: le limpide acque del Cosa che gorgogliavano al disotto della mia scuola a Colle del Papa e si diceva di trote impigliate nelle frasche che bastava tirar fuori con il forcone. Ed ho inteso le mia scuola tremare per l'ondata di piena di un temporale a monte e ho saputo che, a maggio è normale.
Sono stato a Capocosa, fine anni '40, l'incanto dell'acqua che sgorgava, gelida, limpida e scolpiva scivoli nella roccia.
Sono andato a Capocosa, anni '70 e c'era ancora l'incanto degli scivoli con l'acqua che carezzava la parete dell'ellisse che s'era scavata ed ho trovato la vasca ed il canale che si inoltrava per lungo tratto, di un antico acquedotto romano.
E sono tornato, ho fotografato ed aspettato una nuova occasione.
Ed ecco i lavori per il nuovo acquedotto, perfino la strada e sono andato.
Uno scempio: i calcinacci della vasca romana coprivano la riva destra, alla sorgente e un singhiozzo di acqua cercava la strada tra le pietre coperte di muschio..
Non cercate scuse: Maggio è sempre maggio e maggio scioglie ancora la neve come sempre.
Non ditemi del clima cambiato. Quest'anno le nevi della primavera sono state più che abbondanti e i canaloni del Vermicano e di Campovano ancora la conservano. E allora?

Amilcare
Top
Profilo Invia messaggio privato  
reting
Amico della Montagna
Amico della Montagna


Registrato: 26/05/22 13:16
Messaggi: 16
Residenza: Colleferro

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2022 7:32 pm    Oggetto: Tornare un po' più giovani ... Condividi su Facebook Rispondi citando

Caro Amilcare,
la storia non torna mai indietro e quindi è inutile piangere sul latte (o sull'acqua) versato. Però sapere perché le cose stanno come stanno forse ci può aiutare a indicare una via diversa.
A volte mi viene il dubbio se avessimo delegato agli altri il nostro "benessere" ... ma quale "benessere"?
Verso la fine degli anni '90 l'ONU ha introdotto, a fianco del P.I.L., l'Indice di Sviluppo Umano che con la ricchezza pro-capite (quella del pollo di Trilussa) non ha nulla a che vedere.
Non è per piaggeria, ma - lo ripeto - sono rimasto sbalordito quando ho visto con quale costanza e dedizione per dieci anni avete seguito le vicende del lago di Canterno.
E a me stesso, che sono un sedentario e impiego due ore per montare una mensola con due stop, ho detto "C...o! diamogli una mano!".
Spero solo di darvela nel verso giusto ... e di non rincoglionirmi troppo presto!
Reting
P.s. - Non abbiatemene se continuerò a tartassarvi con i miei conti e grafici.
Top
Profilo Invia messaggio privato  
gianni1
Grande amico della montagna
Grande amico della montagna


Registrato: 10/09/13 10:20
Messaggi: 73

MessaggioInviato: Mer Giu 01, 2022 9:43 am    Oggetto: Condividi su Facebook Rispondi citando

Buongiorno , caro Reting la storia non torna mai indietro ed è vero ma dovrebbe in cambio insegnarci qualcosa.....Tornando al nostro" lago:
-ma i signori ( porci con la cravatta) si rendono conto di cosa stanno combinando con la tanto sbandierata pista ciclabile?
-si rendono conto che alle prime piogge della loro pista rimmarà ben poco?
-si rendono conto che hanno deturpato l'intera area per una cosa che ha bisogno di manutenzione continua altrimenti durerà si o no una stagione?
Sono senza parole......
Gianni
Top
Profilo Invia messaggio privato  
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 20, 21, 22, 23, 24  Successivo
Pagina 21 di 24
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 20, 21, 22, 23, 24  Successivo

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it